Quelle degli altri

02 Maggio 2011

Le tue te le ricordi ma lo sai che non ti fanno più male. Invece le cicatrici degli altri continuano a farti male ogni volta che le vedi: perché il dolore degli altri lo puoi solo immaginare: e il dolore immaginato è sempre il più duraturo.

Scritto da Reloj il 02 Maggio 2011
Contiene ricordi, vicini | Commenta

Commenta

Required fields are marked *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.