A Babbo Natale e a Gesù Bambino io non ci ho mai creduto

19 Dicembre 2010

Però gli scrivevo delle lettere perché il bello era scrivere le lettere e bruciacchiare i bordi e stirarle in modo che diventassero gialle, bisognava mandarglele così. Mia mamma mi aveva detto che certi regali li comprava lei perché Babbo Natale gliel’aveva chiesto per favore.

Mia cugina ci credeva, e a me mi sgridavano perché le dicevo che non esisteva. Io mica lo facevo per cattiveria, cercavo di farla ragionare. Non le ho mai detto che erano i genitori, perché non lo sapevo con sicurezza.

Mia mamma mi aveva detto che certi regali li comprava lei perché se no i bambini cattivi ci rimanevano male. (Una volta a me Gesù Bambino mi aveva portato carbone e io ci ero rimasta malissimo).

Né Gesù Bambino né la Befana né Babbo Natale leggono le lettere che gli mandi. Mai. Oppure non hanno abbastanza soldi.

Gesù Bambino e Babbo Natale lavorano insieme, uno ha l’ufficio in Palestina e l’altro al Polo Nord. La Befana è la moglie di babbo natale e loro insieme sono i nonni di Gesù Bambino. Dove fossero il padre e la madre è un problema che non mi sono mai posta.

Gesù Bambino è incaricato di portare i regali in Sardegna. Passa in tutte le case dei tuoi parenti e in ognuna lascia qualcosa per te sotto il presepio o sotto l’albero. Se non fai il presepio non lascia niente perché non sa dove lasciare le cose e ha paura di mettere in disordine.

Tutti i regali la mattina del 25 devi andarteli a prendere, perché Gesù Bambino non te li lascia tutti a casa tua, te li lascia in giro. Questo lo lascia da zia, questo da nonno. Sarebbe più facile se li lasciasse tutti in un posto solo, ma forse se ne dimentica e allora li lascia dove può.

Babbo Natale ha la slitta, trascinata da dei cavalli con le corna, la Befana ha la scopa, Gesù Bambino vola e quando ha freddo si smaterializza.

A me e a mia cugina ci è apparso Gesù Bambino nel natale del ’88, era mio zio Tore, l’ho riconosciuto dalla barba nera. Aveva una statua di gesso della madonna in mano e dei centrini in testa, poi la statua gli è caduta quando stava uscendo dalla finestra e mia nonna ha urlato qualcosa con la madonna. Mia cugina aveva tre anni e stava per avere un infarto.

Nel natale dell’88 Gesù Bambino nella persona di mio zio Tore mi ha portato la plastilina, io dopo la cena ho fatto una croce di plastilina marron e un crocifisso nero e blu. Spero che sia stato contento.

Scritto da Reloj il 19 Dicembre 2010
Contiene ricordi | Commenta

Commenta

Required fields are marked *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.