Le racisme expliqué au contraire

30 Agosto 2009

Quando fra i passeggeri di un aereo c’è un numero di negri che non sia pari a tre o un multiplo di tre, e fra i passeggeri di quell’aereo ci sono anch’io, tutti gli altri passeggeri – che non sono mica razzisti, per carità – passano avanti al posto che rimane libero affianco ai negri.

Questa xenofobia ha la sua ragione d’essere: quando si manifesta, io trovo sempre  un buon posto sull’aereo, e cosa ancor meno usuale, ottengo un sorriso spontaneo, sincero e bianchissimo dal mio vicino di posto.

Scritto da Reloj il 30 Agosto 2009
Contiene aereoporti, con mis ojos | 3 commenti

Commenti (3)

Commenta

Required fields are marked *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.